loader image

L’ACQUA S.BERNARDO CANTÙ IN CERCA DI RIVALSA CONTRO AGRIGENTO

12 Gen, 2024

L’Acqua S.Bernardo ritrova sulla sua strada la Moncada Energy Agrigento, che all’andata prevalse per 96 a 78. Per Cantù, domenica a mezzogiorno, ci sarà la possibilità di riscattare quella sconfitta e consolidare il secondo posto, a ormai poche giornate dall’inizio della fase a orologio.

GLI AVVERSARI – Da poco più di una settimana, sulla panchina di Agrigento siede Marco Calvani, chiamato a risollevare una squadra che nelle ultime dieci giornate ha trovato il successo soltanto in due occasioni. Nelle sue mani c’è una rosa costruita partendo da due conferme importanti: l’ala grande Albano Chiarastella, autore all’andata di una prestazione monstre da 23 punti, 9 rimbalzi e 8 assist, e l’esterno Lorenzo Ambrosin, miglior realizzatore della squadra con 14.8 punti di media. Accanto a loro è stato predisposto un asse play-pivot americano, formato dalla combo-guard Dwayne Cohill e dal lungo Jacob Polakovich. Le loro stagioni sono state fin qui però molto diverse. Da una parte il centro sta disputando un campionato in doppia-doppia di media; dall’altra Cohill, pur sfiorando i 14 punti di media, non ha convinto a pieno a causa della discontinuità delle prestazioni offerte. A completare il quintetto tipo dei siciliani c’è Nicolas Morici, guardia-ala capace di colpire da oltre l’arco con una precisione del 45%. L’arma principale in uscita dalla panchina è Alessandro Sperduto, fin qui una delle rivelazioni dell’annata di Agrigento con i suoi 12.6 punti segnati a partita lo portano infatti a essere addirittura il terzo miglior finalizzatore della rosa. Anche il cambio del play, Davide Meluzzi, si sta ben comportando con un bottino medio vicino ai 9 punti. I giovani Emanuele Caiazza, play classe 2003, e Mait Peterson, lungo estone di formazione italiana nato nel 2002, completano le rotazioni a disposizione di coach Calvani.

IL COMMENTO DI COACH CAGNARDI – “Abbiamo perso le ultime due partite in casa e ci sentiamo in debito con i nostri tifosi per questo e tornare a vincere davanti a loro è la nostra motivazione principale. In più abbiamo l’obiettivo delle FinalFour di Coppa Italia da raggiungere e quindi sono due punti che non possiamo farci scappare. Diciamo sempre che ogni partita è difficile e il fatto di aver perso in casa loro ne è una dimostrazione. Dopo il cambio di allenatore ci aspettiamo una loro reazione emotiva, unita al fatto che proporranno situazioni inedite che dovremmo essere bravi a leggere durante la partita. La nostra intenzione è quella di giocare con costanza e intensità per tutti i 40 minuti, con l’intera squadra pronta perché ognuno dei giocatori possa dare il proprio contributo”.

INFO – La partita sarà visibile in diretta su LNP Pass, piattaforma streaming per soli abbonati; mentre la radiocronaca dell’incontro sarà trasmessa sulle frequenze FM di Radio Cantù 89.600 (Lombardia) e sul sito radiocantu.com.

Condividi